Dischi e dintorni

Scritto Lun, 14/10/2013 - 15:12 da Giacomo Bellotti

Nella cultura popolare esiste uno spauracchio che risponde al nome di ernia del disco.

“Stai su con la schiena che sennò ti esce l’ernia del disco”.

“Sollevando pesi in questo modo finisce che ti esce il disco e poi sono guai”.

“Mia cugina è stata operata di ernia del disco perché aveva un mal di schiena che non le passava mai”.

 

Per dissipare ogni dubbio su cosa sia l’ernia del disco, quali pericoli si corrano e cosa sia possibile fare una volta che è insorto il dolore non resta che guardare e condividere questo video:

 

 

L'idea alla base degli esercizi posturali mostrati in video è quella di progredire dalla posizione prona (a pancia in giù) a quella in estensione in appoggio sulle mani secondo quanto segue:

- la prima settimana ci limiteremo a mantenere la posizione prona per 3-5 minuti di seguito, almeno 3 volte a settimana; è possibile utilizzare un piccolo cuscino da posizionare sotto l'ombelico per ridurre l'eventuale fastidio legato alla posizione; 

- la seconda settimana ripeteremo la prima posizione per poi proseguire con quella in appoggio sugli avambracci, suddividendo idealmente il tempo in 2 minuti in posizione prona e 2 minuti in posizione sugli avambracci;

- la terza settimana ripeteremo quanto già eseguito nella settimana precedente, aggiungendo la postura in appoggio sulle mani per altri 2 minuti;

- la postura in estensione da in piedi, invece, può essere utilizzata per dare sollievo alla propria schiena durante l'orario lavorativo o dopo aver mantenuto per lungo tempo una postura in flessione.

 

E' importante sottolineare come sia possibile sperimentare una sensazione di "fastidio" durante le prime sedute di correzione posturale ma ciò è semplicemente dovuto al riequilibrio delle tensioni muscolari e articolari della colonna vertebrale; l'importante, come sempre, è che non siano presenti dolore o altri disturbi.

Ritratto di Giacomo Bellotti

Professionista sanitario e blogger 2.0.

Fin dagli inizi della sua carriera coniuga il lavoro in studio e sul campo con la diffusione di un nuovo concetto di benessere tramite articoli e conferenze.

Innamorato di uno stile di vita minimalista che si rifà alla scuola stoica, crede fermamente che ogni persona abbia dentro di sé tutto il necessario per poter essere felice.

Ti potrebbe interessare...

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.