Capisco Hag: la recensione di Ergonomista.it

Scritto Sab, 14/06/2014 - 11:01 da Marco Viola

Hag Capisco

LAVORARE E CAVALCARE

Nel 1984 Peter Opsvik crea Capisco, la 'Saddle Chair' : la prima seduta per il lavoro in ufficio con struttura 'tradizionale' (quindi con un basamento a razze su ruote e vari meccanismi per i movimenti) ispirata dalla postura e dal dinamismo di chi va a cavallo. Benché seduti a lungo sulla sella - e in movimento - coloro che praticano equitazione mantengono un’ottima postura e la parte superiore del corpo in perfetto equilibrio.

L'obiettivo principale dello studio era quello di arrivare ad uno 'strumento per sedersi' che permettesse di assumere il maggior numero di posture possibili, in modo dinamico.

Ne è risultata una seduta di dimensioni relativamente contenute, in cui la massima libertà di movimento ha la stessa importanza del supporto, disegnato anatomicamente per seguire la conformazione del corpo e donare una grande sensazione di comfort. Negli anni recenti, con l'avvento della nuova versione Capisco Puls, l'immagine di questa seduta è stata rinnovata e rilanciata, interpretando al meglio - nella forma e nel design - la leggerezza e il dinamismo richiesto da una nuova generazione di utenti.

 

 

Dalla sua nascita e fino ad oggi, Capisco viene prodotta da HAG, marchio fondato nel 1943 e facente parte di Scandinavian Business Seating, il più importante gruppo scandinavo per la progettazione e la produzione di sedie da ufficio e soluzioni di seduta per ambienti pubblici e privati.

Hag Capisco Opera House OsloHag Capisco Radio Express Prague

COM'E' FATTA - COME FUNZIONA

Hag Capisco misura (cm) : diametro alla base 70, altezza sedile 48/66, altezza totale (fino a sommità schienale) 92/110 . Peso 14 kg.  (I dati sono riferiti alla versione Capisco 8106 con pistone standard 200mm).

La struttura di base è quella di una tradizionale seduta da ufficio, ma salta subito all'occhio la solidità e il dimensionamento degli elementi.

La base a 5 razze è in alluminio (verniciato nei colori standard argento o nero, opzionale la versione lucida), dunque particolarmente solida e leggera, ha una larghezza-diametro di 70 cm. (il che conferisce una particolare stabilità alla seduta), e le razze sono profilate in modo caratteristico: l'elemento che le distingue dalla gran parte dei basamenti 'standard' è la parte terminale, sagomata in modo da essere più larga e più alta della razza stessa, mentre la superficie presenta una serie di rilevi trasversali. La funzione di questa soluzione è quella di fornire un comodo appoggio per i piedi mentre si sta seduti, della giusta larghezza e inclinazione, ma soprattutto antiscivolo (questo il senso dei rilievi) : il fatto di poter appoggiare i piedi alla struttura risulta particolarmente utile e comodo, dato il dinamismo complessivo della seduta.

Hag Capisco basamentoHag Capisco appoggio piedi

Sulla base, in posizione centrale, è montato il pistone a gas per l'elevazione del sedile, verniciato come il basamento, con escursione di 200 mm nella versione standard (sono disponibili come opzione il pistone basso da 150mm e quello alto da 265mm).

Sul pistone si inserisce il blocco del sedile e dei meccanismi per la movimentazione e regolazione della seduta. Ed è proprio il design delle parti imbottite (sedile e schienale) ciò che conferisce un appeal  inconfondibile alla Hag Capisco.

Il sedile è un cuscino imbottito molto consistente, a forte spessore, la cui forma ricorda effettivamente quella di una tipica sella da cavallo: la parte anteriore centrale e i laterali sono rilevati e curvi, in modo da accogliere perfettamente l'anatomia delle parti del corpo appoggiate, permettendo alle gambe di essere libere e 'scendere' naturalmente verso il basso, senza la costrizione e compressione causata dal bordo anteriore di un normale sedile (soprattutto dopo alcune ore di seduta, il problema diventa sensibile, nel tempo può provocare stasi circolatoria, fastidio o anche dolore). 

Hag Capisco sedileHag Capisco sotto sedile

Lo schienale è raccordato al sedile con una struttura metallica curva profilata, molto robusta; esso presenta la stessa imbottitura sagomata e consistente del cuscino, ed è altrettanto particolare. La forma è assimilabile ad una 'croce' con le estremità arrotondate , con il braccio superiore più largo di quello inferiore, e due 'ali' laterali leggermente avanzate che fanno le veci di una normale coppia di braccioli, con un vantaggio importante rispetto a questi : permettono infatti di appoggiare il braccio a livello dei gomiti (con i normali braccioli appoggiano gli avambracci e le mani in posizione più bassa), favorendo l'arretramento di braccia e spalle, con conseguente apertura della cassa toracica. Nell'economia della seduta 'dinamica' (active sitting) questo aspetto è molto importante (l'idea è quello già proposta con Varier Thatsit): alla libertà di movimento complessiva favorita dalla seduta si aggiunge lo stimolo complementare ad una corretta e profonda respirazione, mentre si sta seduti e durante le pause di riposo. E' una sensazione molto piacevole e salutare: i muscoli della parte superiore del corpo (petto, dorso, spalle) si 'stirano' leggermente.. un vero senso di sollievo e distensione, dopo un lungo tempo passato in 'postura di lavoro' (braccia protese avanti).

Hag Capisco schienale

REGOLAZIONI E MOVIMENTI

'Una sedia ergonomica si adatta naturalmente alle vostre posizioni di seduta. Una sedia ergonomica sostiene sia i movimenti impercettibili sia quelli più ampi, e rimane ferma quando il corpo lo richiede. Con una sedia che segue gli spostamenti del corpo, l'utente può concentrarsi meglio sul proprio lavoro, perché il corpo è libero di attivare tutti i muscoli necessari al suo svolgimento. Tutto il corpo si muove senza che ve ne rendiate conto. La buona circolazione sanguigna è alla base di un corpo sano e di una mente lucida.' (estratto da sito ufficiale Hag/Capisco).

Come si realizza questo 'libero movimento' sulla Hag Capisco? La particolarità di questa seduta, lo ripetiamo, è proprio quella di lasciare il corpo libero di muoversi, senza ingombri, fornendo un valido sostegno nei punti davvero necessari.

Si tratta in ogni caso di una seduta operativa per uso ufficio, quindi dotata di una serie di 'movimenti' e regolazioni (con relativi meccanismi e comandi per la regolazione manuale), al fine di renderla il più possibile versatile ed adattabile ad ogni utente.

Capisco è dotata dei seguenti movimenti:

REGOLAZIONE ALTEZZA SEDILE/SCHIENALE

La regolazione in altezza del sedile avviene con la leva posta sotto lo stesso sul lato sinistro (leva posteriore verso lo schienale) : sollevandola, da seduti, il sedile si abbassa, mentre alzandosi lo stesso si eleva tramite il pistone a gas; rilasciandola la leva, ci si blocca all'altezza desiderata.

Lo schienale si regola tramite un pomello posto sul retro e alla base dello stesso: tirandolo, si può far scorrere lo schienale in verticale, regolandolo in base alla propria statura e necessità.

INCLINAZIONE SEDILE (TILTING) -  BALANCED MOVEMENT MECHANISM

Il Balanced Movement Mechanism™ è una funzione peculiare delle sedie HAG. Il bordo anteriore del sedile si inclina verso l'alto quando ci si appoggia all'indietro, e si inclina verso il basso quando ci si protrae in avanti. Questo meccanismo stimola il movimento delle anche e attiva i meccanismi della circolazione nella parte inferiore delle gambe (il cuore periferico), migliorando la circolazione in tutto il corpo. Il risultato finale è quello di una maggiore energia e di una migliore efficienza sul lavoro. Raggiunto l'equilibrio, è il corpo che controlla la sedia, decidendo quando spostarsi e quando rimanere fermo in una data posizione: questo avviene senza doverci pensare.

Tramite l'apposita leva di comando (sotto il sedile sul lato destro) è possibile bloccare il movimento in qualunque posizione ci si trovi (importante se si preferisce rimanere in posizione fissa mentre si lavora, o più/meno inclinata durante le pause).

In posizione centrale, sotto il sedile, si trova poi la manopola che ci permette di tarare l' intensità della resistenza di questo movimento, permettendo all'utente di trovare la giusta regolazione in base al peso personale.

REGOLAZIONE PROFONDITA' SEDILE - TRASLATORE ORIZZONTALE 

E' questa un'importante funzionalità presente su Capisco. Agendo con la leva anteriore sul lato sinistro (di fianco a quella per la regolazione in altezza), si ha la possibilità di far traslare il sedile avanti o indietro, regolandone quindi la profondità.

Questa regolazione permette di adeguare il sedile alla lunghezza degli arti inferiori, in base alla statura; inoltre consente di avvicinare la zona dorsale e lombare al supporto dello schienale (nella posizione di lavoro che richiede di stare più eretti), sia viceversa di scivolare leggermente con il bacino in avanti, nella posizione di riposo.

Il video seguente illustra in modo semplice e chiaro la posizione e il tipo dei vari comandi di una Capisco Puls (sono gli stessi che si ritrovano sulle altre versioni)

POSIZIONI DI SEDUTA

Capisco posizione reverseCapisco posizione relaxCapisco posizione relax appoggioCapisco posizione incrocio

La massima libertà di movimento è ciò che distingue davvero una Hag Capisco nel panorama delle sedute operative. 

Capisco asseconda qualsiasi posizione ci venga naturale assumere : quella di lavoro, appoggiandosi allo schienale bloccato nella posizione verticale, e quelle di lavoro-relax, inclinandosi tramite il meccanismo tilting, con i gomiti appoggiati indietro, o sollevando le braccia per un salutare esercizio di respirazione.

Questo generale dinamismo è completato da una singolare possibilità (che ritroviamo in alcuni modelli della gamma Varier, quali Variable, Thatsit e Active) : la posizione 'reverse' (sedendosi cioè 'al contrario, con il petto a contatto dello schienale).

Non c'è che provare questa posizione, per rendersi conto di quanto sia confortevole e rilassante! Dopo lunghe ore di lavoro, durante una pausa o un colloquio, è un piacere potersi 'abbandonare' inclinandosi in avanti, mentre lo schienale ci sostiene, offrendo un comodo sostegno anatomico al petto.. le braccia possono essere rilasciate verso il basso, l'angolo tronco femorale è più aperto.. la tensione muscolare accumulata durante il lavoro si attenua.

Capisco è dunque uno strumento con cui 'giocare' un poco, muovendoci naturalmente mentre lavoriamo!  

LE VERSIONI DI CAPISCO : 8106 - 8107 - PULS

Hag Capisco non è in realtà una sola seduta, ma bensì una famiglia di modelli accomunati dallo stesso disegno di base. 

Capisco 8Hag Capisco 8106106 - E' la versione tradizionale e più diffusa, cioè la versione base come venne concepita da Opsvik inizialmente (1984).

Versatile e adatta ad ogni utente e contesto lavorativo, è assimilabile nelle dimensioni ad una comune sedia operativa da lavoro con sedile e schienale imbottiti, anche se per contenuti ergonomici, solidità e ricchezza di regolazioni si colloca ad un livello decisamente più alto della media delle 'operative'.

 

 

 

 

 

  

Hag Capisco 8107

Capisco 8107 - Questa versione presenta la stessa base della 8106,  con l'integrazione del supporto poggiatesta.

La Capisco 8107 può essere collocata tra le sedute 'semidirezionali' (nella classificazione delle sedute per ufficio si usa questo termine con riferimento a modelli che , pur mantenendo caratteristiche sostanzialmente operative, presentano dimensioni maggiori, schienale più alto e/o poggiatesta, una gamma di movimenti e regolazioni più ampia) . Nel caso della 8107 si tratta di una 'semidirezionale tecnica', adatta quindi alle postazioni operative, anche di media rappresentanza, ove si ponga particolare attenzione alla funzionalità, al comfort e ai contenuti ergonomici. 

 

 

Va detto che la presenza di questo elemento completa e migliora le già ottime prestazioni ergonomiche di Capisco. Il poggiatesta serve, ed è indipensabile, soprattutto per chi soffre di dolori alla cervicale e tensioni a collo e spalle. In fase di relax (quindi nella posizione in appoggio allo schienale con i gomiti arretrati sulle 'ali'), poter appoggiare comodamente il capo dà comunque a tutti una sensazione unica di benessere e riposo. 

 

Hag Capisco poggiatesta

Il poggiatesta presenta una particolare soluzione di attacco alla seduta (in genere i poggiatesta, o supporti cervicali, sono integrati alla parte superiore dello schienale, con attacchi di vario tipo ed elevazione/inclinazione ottenuta agendo direttamente sul poggiatesta stesso).  Il cuscino di supporto cervicale qui è invece sostenuto da una lunga asta in alluminio curva, fissata alla base dello schienale (a livello dell' elemento di raccordo sedile/schienale);  nella parte terminale superiore tale asta è telescopica, permettendo la regolazione in altezza con un semplice scorrimento (basta afferrare l'asta ed estrarla leggermente per alzare, o farla rientrare per abbassare). 

 

 

 

 

   

Hag Capisco regolazione poggiatesta

In corrispondenza dell' attacco inferiore, l'asta è provvista di un particolare pomello di fissaggio, dotato di un distanziatore in gomma dura: questo sistema permette una precisa regolazione del poggiatesta in profondità (quasi millimetrica!), avvitando il pomello il cuscino si avvicina alla testa, svitando si allontana. La scelta di una soluzione di questo tipo, con poggiatesta staccato e indipendente dalla seduta (guardandola il cuscino pare 'fluttuare' come sospeso), conferma lo scopo di fornire il giusto supporto al corpo soltanto nei punti dove serve, preservando per il resto la massima libertà di movimento. Il cuscino in sè è particolarmente ampio e comodo, con la giusta curvatura per accogliere la nuca e sostenere il capo.

 

 

 

 

  

Hag Capisco 8107 StepUp

 

Capisco 8107 può essere dotata di Step Up, un accessorio che aumenta il comfort della seduta durante le pause di relax. Avete mai avuto voglia di appoggiare i piedi sul tavolo? StepUp soddisfa questo desiderio in un modo nuovo, consentendovi di spostare i piedi su due livelli ulteriori mentre lavorate. Potrete così spostare i piedi sul pavimento, sulla base della sedia, sulla base StepUp o sul suo pomolo. Step Up è munito di rotelle e ruota intorno all'asse centrale della seduta, così può essere utilizzato solo al momento necessario, quando ci si vuole appoggiare per rilassarsi, viceversa può essere spostato lateralmente. 

 

 

 

 

 

 

Hag Capisco Puls

Capisco Puls - Nel 2010 il 'progetto Capisco' ha ricevuto un importante restyling, con l'obiettivo di alleggerire l'immagine della seduta, mantenendone tutte le caratteristiche ma rendendola più 'essenziale', moderna e piacevole all'impatto visivo. L'innovazione di Capisco Puls risiede soprattutto nella drastica riduzione d'uso di materiali non necessari: lo sviluppo del progetto è stato basato su forti motivazioni ambientali ed ecologiche, settore in cui il produttore HAG è all'avanguardia nel panorama di settore, raggiungendo un prodotto che ha una bassissima 'carbon footprint' (letteralmente 'impronta di carbonio' , cioè l'emissione di gas clima-alteranti dovuta al prodotto stesso), rispetto alla maggior parte delle sedute del settore ufficio. Capisco Puls viene prodotta in gran parte con plastica riciclata e i componenti sono etichettati in base al tipo e alla provenienza, per consentirne la separazione e il riciclaggio.

Per questo motivo, la 'comfort zone' della seduta (ossia la superficie morbida costituita da imbottito e rivestimento) è stata limitata al sedile - per dare conforto nel principale punto di appoggio - mentre tutto il resto della scocca è di materiale plastico (in 5 colori base), altamente qualitativo e resistente, stampato nelle stesse forme 'anatomiche' della Capisco tradizionale. Come si vede dalle foto a fianco, è stata adottata una soluzione di design particolare per le 'ali' dello schienale (che le alleggerisce, mantenendone la profondità pur in assenza dell'imbottito).

Il sedile presenta dunque, per fornire comfort proprio nel punto più necessario, un inserto centrale (pad), leggermente imbottito e rivestito in tessuto 'tecnico' (Capisco Puls 8010), mentre per chi preferisce il contatto, su tutta la superficie, con un materiale più morbido, è prevista l'opzione con un sottile rivestimento imbottito e ancorato alla scocca, che si può eventualmente staccare e sostituire (Capisco Puls 8020). 

Hag Capisco Puls 8010

La sensazione immediata che si ha sedendosi su Capisco Puls, nonostante la prima (falsa) impressione di maggiore scomodità (dovendo appoggiarsi sulla superficie dura della plastica), è di una sorprendente comodità e accoglienza. Le superfici sono infatti perfettamente sagomate per accogliere le forme del corpo, nel modo più comodo e 'libero' allo stesso tempo (rispettando appieno lo spirito originario, ispiratore della Capisco classica). In realtà non si ha l'impressione di una particolare 'durezza' dell'appoggio, anzi questa caratteristica è apprezzabile da coloro che siano alla ricerca di un supporto ergonomicamente corretto, non cedevole con la pressione, e sano (poichè non trattiene l'umidità della traspirazione). Non è infine da dimenticare l'aspetto pratico della pulizia e manutenzione della seduta, resa molto più facile e veloce dalla natura della superficie, rispetto all'imbottito/rivestito.

Anche queste caratteristiche (unitamente al 'profilo ecologico' e alla leggerezza di un design molto piacevole) hanno reso Capisco Puls un prodotto di grande successo, soprattutto tra le nuove generazioni e in contesti lavorativi caratterizzati da dinamismo e sensibilità per l'innovazione.

 

ECOLOGIA, AMBIENTE ED ERGONOMIA: LE CERTIFICAZIONI

Hag è il produttore norvegese pioniere della sostenibilià assoluta del prodotto. L'attenzione è rivolta a produrre oggetti con la minore 'impronta carbonica' possibile (cioè l'emissione di gas clima-alteranti dovuta al prodotto stesso).

Il percorso seguito da Hag sulla via di una sempre maggiore sostenibilità ambientale, vede alcune 'pietre miliari' dal 1990 agli anni recenti, momenti in cui il produttore ha conseguito nuovi traguardi e certificazioni in tema ambientale:  EMAS, ISO 14001, EPD, GREENGUARD, GHG-CARBON FOOTPRINT, NORDIC SWAN, GRI REPORT, ecc.

I 5 principi attraverso cui si articola questa visione sono : basso peso (riduzione della quantità di materiale utilizzato e della conseguente 'impronta carbonica'), pochi componenti (utilizzando meno tipi di materiale differente si riducono trasporto, montaggio e imballaggio), ottimi materiali (evitando sostanze nocive o tossiche, e anche in caso di materiale riciclato), lunga durata (rinviando la necessità di produrre nuove sedie e diminuendo l'uso di risorse limitate), progettazione 'cradle to cradle' (per facilitare riutilizzo e riciclaggio i componenti non devono essere assemblati con colle o stampati uno sull'altro).

Per quanto riguarda le certificazioni di qualità, Capisco è pienamente conforme alla normativa EN 1335

La maggior parte delle sedie HAG da ufficio e per meeting è stata collaudata e approvata in conformità a:

  • EN 13731 (normativa europea per le sedie da ufficio)
  • ANSI/BIFMA (normativa USA)
  • Geprüfte Sicherheit (certificazione tedesca rilasciata dall'LGA Institute)

HAG offre una garanzia di 10 anni sui difetti di produzione di tutte le sedie da ufficio prodotte a partire dal 1 gennaio 2004 e di tutti i tessuti della collezione standard HTC. La garanzia prevede un utilizzo massimo giornaliero di otto ore. HAG offre inoltre una garanzia a vita sulle alzate a gas.

Ergocert - certificato Hag Capisco

Capisco, insieme agli altri principali modelli operativi della gamma HAG, è stata sottoposta nel 2013 ad un importante processo di verifica e certificazione da parte di ERGOCERT, l' autorevole Ente di Certificazione per l'Ergonomia dell' Università di Udine.

Il protocollo dell'Ente prevede che il prodotto, per poter essere certificato come ergonomico, sia sottoposto a prove e verifiche relative alle tre macro aree di riferimento dell’ergonomia: politecnica, biomedica e psicosociale.

L'Ente ha altresì predisposto e brevettato una metodologia di analisi propria delle distribuzioni pressorie, denominata “Indice di comfort”

Sulla base di una serie di prove strumentali e comparazioni molto articolate, brillantemente superate, Capisco (insieme ad altre sedute Hag) è stata considerata conforme con livelli di ASSOLUTA ECCELLENZA per tutte le aree di studio sopra citate, pertanto è tra le prime sedute, in assoluto, che può essere dichiarata pienamente ERGONOMICA, sulla base di dati scientifici

 

 

 

 

 

 Recensioni Varier Variable

 

Ritratto di Marco Viola

Architetto, laureato presso Politecnico di Torino nel 1995, da allora si occupa di arredamento per interni, nel settore specifico dell' ufficio. 

Per natura sensibile agli equilibri (e distorsioni) nella relazione tra attività umane ed ambiente in cui si svolgono, è interessato a tematiche di ergonomia pura.  

Ti potrebbe interessare...

Commenti

Questa sedia e' ottima per chi, come me, sta alla scrivania per ore per lavoro. E anche una delle poche sedie adatte per una persona di misure piccole come me. MA una pecca enorme e' la stoffa. E' stoffa scadente, infatti dopo nemmeno un anno la mia sedia era piena di pelucchi. Molto deludente per una sedia con un prezzo cosi alto...

Buongiorno Rosanna,

pare strano che non si sia trovata bene per questo aspetto, cioè la qualità della stoffa,  dal momento che Hag utilizza rivestimenti di ottima qualità. Sarebbe da verificare, oltre al modello specifico di seduta che ha acquistato (Capisco o Capisco Puls?), il  tipo di rivestimento ..Nella maggior parte dei casi, se ha acquistato con prezzo cat. 1,  il rivestimento è EXTREME (base poliestere con trama Crepe estremamente elastico, con una resistenza all'abrasione testata a 100.000 cicli Martindale) che non risulta dare problemi di quel tipo. Il problema dei 'pelucchi' può essere al limite riscontrabile su altri tipi di rivestimento, (oppure in caso di uso di indumenti che a loro volta lasciano qualche pelo con lo sfregamento). E' comunque buona norma fare una manutenzione occasionale del tessuto con spazzola apposita o aspiratore, per rimuovere polvere o sporco, si può anche usare il detergente in schiuma (quello che viene venduto per i sedili delle auto). Per il resto constatiamo che ha potuto apprezzare le ottime qualità ergonomiche di Capisco.  Saluti e .. buona seduta! 

Salve,
lavorando in ufficio per molte ore al giorno mi sono deciso all'acquisto di una sedia ergonomica che possa dare sollievo ai frequenti dolori da contrattura che mi sono procurato nel tempo.
Ho un dubbio sulla scelta del modello: Capisco 8107 o Varier Thatsit.
Della prima mi attirano, oltre alla seduta a sella, anche la presenza del poggiatesta (molti problemi che ho nascono a livello cervicale e si irradiano alle spalle) e l'aspetto più convenzionale (essendo un pubblico ufficiale purtroppo è un particolare che devo tenere presente).
Della seconda invece apprezzo l'essere praticamente obbligato a muovermi continuamente, diminuendo il rischio di posizioni fisse.
Vedo che l'ideatore è lo stesso. Sicuramente alla base ci sono due concetti molto diversi: come poter scegliere tra l'uno e l'altro il più adatto alle proprie esigenze? (al di là del gusto estetico personale, ovviamente)
Grazie

Buonasera Valerio,

grazie per il suo interessamento.

Le due sedute in questione rientrano , pur nella diversa impostazione strutturale, nella gamma degli strumenti 'active sitting' (la filosofia di 'seduta in movimento'),  che ha ispirato. fin dagli albori (negli anni '70) il famoso designer norvegese P. Opsvik ad una progettazione attenta ai bisogni fisiologici dell'uomo. Il corpo umano è fatto per muoversi, anche durante l'attività lavorativa.

Thatsit ha tutti i benefici e i limiti di una seduta dinamica su pattini curvi: stimola il movimento continuo (basculante), ha un piano di seduta discretamente inclinato (nella posizione anteriore di lavoro), è dotata di diverse regolazioni (poggiaginocchia, schienale) che rendono facile adattarla alla corporatura individuale . I limiti sono quelli della non regolabilità dell'altezza del piano di seduta (presti attenzione se non è molto alto di statura e ha un piano di lavoro più alto di 75 cm), e il tipo di seduta 'in appoggio' sui poggiaginocchia (le ottime imbottiture di Thatsit non danno problemi, ma se passa molte ore seduto in posizione di lavoro appoggiata, e non è abituato a fare pause, alla distanza può avvertire fastidio alle ginocchia, motivo per cui si tende anche a sconsigliare il modello a chi ha problemi ossei o articolari in area ginocchio).

Capisco 8107 mantiene in buona parte il beneficio della seduta su piano inclinato, in quanto il sedile è provvisto di movimento 'tilting' per l'iclinazione (basculamento) ed il sedile a sella permette alle gambe di rimanere inclinate, relativamente al busto, scaricando parte del peso dalla zona sacrale-lombare verso il basso; i piedi infine si appoggiano sui comodi appoggi piatti antiscivolo, sul basamento).

Rispetto a Thatsit ci sono i vantaggi cui anche lei accennava (l'appoggio cervicale da' un ottimo sollievo in fase di riposo ), mentre lo schienale sagomato con le 'ali laterali' permette al busto, con i gomiti appoggiati indietro, di 'aprirsi', con ottimi vantaggi (rilassamento muscolare/vertebrale e migliore respirazione) .

In più è una seduta completamente regolabile (oltre all'inclinazione tilting, regolazione del piano seduta e dello schienale in altezza).

In un contesto di lavoro 'pubblico' come il suo, probabilmente Capisco 8107 è la soluzione migliore tra le due. Superfluo forse ricordare che entrambi sono prodotti impeccabili. come materiale e costruzione , tanto da essere muniti di garanzie estese (7 anni per Thatsit, 10 anni per Capisco).

Al fondo dell' articolo della recensione trova consigli per l'acquisto alle migliori condizioni commerciali .

Saluti e buona seduta!

 

ho una HAG capisco: come si smontano le ruote per pulirle dai capelli che le bloccano?
Grazie

Buonasera
Anche io sono in dubbio tra thatsit e capisco. Le ho provate entrambe e entrambe mi hanno entusiasmato. Ho una scrivania alta 173 cm e lo spessore del tavolo e' di quasi 10 cm.
Lavoro molte ore al computer e mi alzo spesso.. Avendo un lavoro molto a contatto con la gente (il che significa anche girarsi spesso lateralmente per parlare con chi mi arriva vicino..)
Sono 180 cm.
Sto usando per una settimana la variabile per provare l'effetto basculante (di un amico) e mi piace molto però effettivamente sento sotto sforzo le ginocchia quando mi alzo. Ma la uso da solo due giorni..
Ho pensato sia dovuto anche al fatto che non potendo regolare i pedalini (come invece su puo' fare sulla thatsit)

Della capisco mi piace tutto, ma ho l'impressione che per sfruttare la sella che si abbassa, per la mia altezza, dovrei alzare la scrivania forse ..
Mi pare positivo inoltre che impedisca di accavallare le gambe e che sia molto più "veloce" come sedia

Che mi consigliate ?

Buonasera Alessia,

considerati i dati che ci fornisce, cioè la sua altezza e il fatto che sta molte ore seduta dovendosi girare spesso, la scelta migliore è secondo noi Hag Capisco.

L'altezza del suo tavolo è assolutamente compatibile (se dice che la scrivania ha un bordo spesso, e forse interferisce con le gambe, può prendere in considerazione di alzarla leggermente , spessorando da terra o mettendo piedini più alti,  è sufficiente un paio di cm.) .

Tenga conto che Capisco, pur non essendo una seduta cosidetta in appoggio (cioè con scarico parziale del peso attraverso gli arti inferiori sugli appoggi quali sono Variable, Thatsit, ecc.), permette altrettanto un'apertura dell'angolo tronco-femorale e uno scarico di peso  : la conformazione del sedile 'a sella' molto comoda e anatomica, fa si che le ginocchia possano scendere leggermente verso il basso, evitando il fastidio tra la parte inferiore della coscia e il bordo del sedile, mentre i piedi possono accomodarsi sugli appositi appoggi antiscivolo del basamento.

Il movimento Tilting Balanced permette di avere tutti i benefici della seduta dinamica, mentre il traslatore orizzontale del sedile permette di sostenere il bacino in posizione di lavoro, mentre in posizione di relax si sposta leggermente in avanti. Lo schienale 'alato' dà infine una grande sensazione di benessere, appoggiando i gomiti indietro, con apertura del torace e miglioramento della respirazione: niente di meglio nelle pause di relax.

Qualunque sia la sua scelta, ci permettiamo di segnalarle un paio di link per l'acquisto (ove beneficerà , a parità di prezzo ufficiale online, di omaggio dedicato: feltri protezione per Thatsit, o omaggio ergonomico a scelta per Capisco)

http://www.ergositting.com/products/sedia-varier-thatsit-balans-naturale...

http://www.ergositting.com/products/hag-capisco-puls-8010-seduta-ergonom...

(tutti gli altri colori disponibili)

Buona seduta! 

 

 

Salve,
trascorro diverse ore al PC per lavoro, da casa.Ho scoperto in questa settimana dopo una RMN, di avere 2 ernie e 2 protusioni, con appiatimento della lordosi lombare.
Detto ciò, sono ancora in cura farmacologica,in attesa di essere indirizzato dal mio medico di base,verso uno specialista ortopedico e a questo punto preso atto della gravità del problema,mi premeva conoscere un suo parere su quali, tra le sedie in commercio di tipo ergonomico,potessi orientare la mia scelta.
La ringrazio in anticipo.

Buongiorno Marco, grazie per le approfondite recensioni e gli articoli pubblicati: sono davvero utili per comprendere alcuni aspetti spesso trascurati degli ambienti di lavoro.

Ti scrivo in merito all' acquisto di un prodotto a scelta tra Varier Actulum e HAG Capisco 8010 simili per fascia di prezzo, ma differenti per alcuni aspetti funzionali che non posso verificare non potendo reperire in zona i prodotti e, quindi, non potendoli provare.
Avrei perciò bisogno di capire, sulla base della tua esperienza quale delle due potrebbe meglio adattarsi alla mia fisionomia e stile di lavoro.
Sono alto 1.93 peso 85 Kg e tendo frequente ad assumere una posizione scorretta quando seduto, buttando frequentemente testa e spalle in avanti.
Passo oltre 8h al giorno al videoterminale configurato con due monitor in posizione centrale e simmetrica e collocati su una scrivania con altezza da terra di 71cm. Sono piuttosto brevi le pause che faccio e la posizione è prevalentemente statica senza necessità di cambiarla frequentemente.

Ringraziandoti per i preziosi consigli, auguro buon anno!
Riccardo

Salve,
riguardo a questo passaggio:

Il Balanced Movement Mechanism™ è una funzione peculiare delle sedie HAG. Il bordo anteriore del sedile si inclina verso l'alto quando ci si appoggia all'indietro, e si inclina verso il basso quando ci si protrae in avanti. Questo meccanismo stimola il movimento delle anche e attiva i meccanismi della circolazione nella parte inferiore delle gambe (il cuore periferico), migliorando la circolazione in tutto il corpo. Il risultato finale è quello di una maggiore energia e di una migliore efficienza sul lavoro. Raggiunto l'equilibrio, è il corpo che controlla la sedia, decidendo quando spostarsi e quando rimanere fermo in una data posizione: questo avviene senza doverci pensare.

La mia capisco plus si inclina all'indietro, ma non in avanti quando mi protraggo . . è normale sta cosa?

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.